É Pierina Teresa Salvi, detta Terry, la donna di 71 anni che attorno al mezzogiorno di ieri, lunedì 1 marzo, è stata trovata senza vita in un bosco in località Prabutè. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che la donna sia scivolata per alcuni metri, forse per un malore, picchiando violentemente la testa e morendo sul colpo. 

Il corpo della donna è stato notato dal titolare del maneggio “Scuderia della Valle”, poco distante. 

La donna è stata vista per l’ultima volta sabato, ma la morte risalirebbe a domenica. Non sposata e senza figli, la donna viveva infatti sola. Le due cugine, che non abitavano molto distante, non si erano allarmate. Abituata a uscire per camminate, non era la prima volta che non rientrava la sera. 

Il ritrovamento

A trovare la donna il titolare del maneggio, Maurizio Gritti, che ha così raccontato all’Eco di Bergamo come sono andate le cose.

“Stavo camminando nel bosco vicino alla nostra proprietà quando guardando verso il basso ho visto in un rigagnolo il corpo disteso di una donna che non si muoveva. Mi sono spaventato, ho poi notato che i vicino a lei c’erano dei bastoncini da trekking li ho riconosciuti e ho pensato che fosse la signora Terry. Lei tutti i giorni faceva la sua camminata nella zona e veniva a trovarci e restava un po’ con noi. Mi dispiace tantissimo, era proprio una brava persona. Immediatamente ho allertato il 112 e i carabinieri di Sant’Omobono Terme”

La prima ricostruzione dell’incidente

Secondo una prima ricostruzione, Pierina Teresa Salvi sarebbe uscita nel pomeriggio di domenica per fare una delle sue solite passeggiate, in un luogo che conosceva molto bene. Con se aveva gli scarponcini per la montagna e le bacchette. Forse colpita da un malore improvviso la donna sarebbe poi caduta a terra e rotolata da un dirupo con una leggera pendenza. Un volo di circa quindici metri che è terminato contro alcuni massi per poi finire in un rigagnolo, dove è stato rinvenuto il suo corpo senza vita. 

La Soreu alpina ha immediatamente allertato i soccorsi: un elisoccorso  la centrale dei vigili del fuoco di Bergamo. A Valsecca sono accorsi una squadra di vigili specializzati spelo alpini fluviali, mentre l’elisoccorso è prima atterrato in un prato vicino al maneggio per consentire all’equipaggio di raggiungere la donna in fondo al dirupo. Purtroppo però il medico non ha potuto far altro che constatare la morte della donna. 

Ancora da chiarire se la scivolata sia stata dovuta ad un malore o se la morte sia sopraggiunta poi in seguito alla caduta. 

Sul posto anche i carabinieri della stazione di Sant’Omobono Terme che hanno effettuato i rilievi di rito, informato il magistrato sull’incidente mortale accaduto e ottenuto il nulla osta per la rimozione e la sepoltura. 

Pierina Teresa Salvi: una donna gentile e molto amata

Pierina Teresa Salvi (Terry)

La signora Terry abitava sola in una casa sulla via Provinciale, proprio all’inizio di Valsecca, di fronte a via Prabutè. Molto conosciuta nella zona perchè per anni aveva lavorato nella cartoleria-edicola situata sulla via Vittorio Veneto a Sant’Omobono Terme, gestita dalla sorella. 

In pensione da una decina di anni, aveva poi lasciato l’attività a dei nuovi proprietari. Una donna sempre gentile e molto amata, che proprio dopo la pensione aveva iniziato a stare molto all’aria aperta e a fare lunghe camminate, proprio come quella che purtroppo questa volta l’ha portata ad una tragica fine. 

Lascia nel dolore le sorelle Giuseppina, Veneranda ed Elsa con i loro famigliari. La salma è stata composta nella camera ardente presso l’abitazione della donna. Ancora non è stata disposta la data dei funerale.

Print Friendly, PDF & Email