La Lega Stezzano anche quest’anno non farà feste di partito. Lo hanno deciso come gesto di rispetto e vicinanza a quelli che sono i commercianti, i ristoratori e i gestori dei bar di Stezzano, già provati dalle restrizioni della pandemia. Ma non tutti sono di quell’idea. Infatti, da giovedì 22 luglio partirà la Festa dell’Unità di Stezzano nell’area feste di via Isonzo, 1.

Dura la replica della Lega che in un comunicato stampa fa sentire al sua voce. “Qualche altro partito invece non la pensa come noi e farà la Festa dell’Unità. Prima alcuni membri del Pd in consiglio comunale dicono di essere vicini ai commercianti e ai ristoratori locali, poi però organizzano la loro festa togliendo loro potenziale fatturato e lavoro. Per il Pd prima le proprie tasche, per noi invece prima i ristoratori“.

Notiamo – prosegue il comunicato – anche che alla serata di chiusura della Festa dell’Unità a Stezzano 2021 è invitata l’Amministrazione Comunale di Stezzano (Sindaco + Assessori). Per rispetto dei commercianti chiediamo al Sindaco di non andare e di invitare la gente ad andare nei ristoranti del territorio piuttosto che alla festa del Pd. Coraggio Sindaco, dimostri di essere uno stezzanese e non l’aiutante di un partito politico“.

A sostenere la posizione della Lega c’è Gianni Cisotto titolare del Ristorante “Al Santuario” di Stezzano.

Ecco il suo video di Cisotto sulla Festa dell’Unità a Stezzano 2021

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,