Una Piazza Vecchia totalmente deserta, di notte mentre dal centro della sua piazza risuonano le note di uno dei brani più amati della musica italiana. Protagonista dello speciale momento che andrà in onda domenica alle 20.35 su Rai 1 è Marco Mengoni. L’artista viterbese ha voluto omaggiare la nostra città, divenuta suo malgrado il simbolo della lotta al Covid.

L’esibizione è stata registrata nelle scorse ore in Città Alta. Marco Mengoni si è esibito sulle note di “L’anno che verrà”, uno dei brani più emozionanti dell’indimenticabile Lucio Dalla. Un momento speciale che vuole aiutarci a riflettere su quanto accaduto in questi 365 giorni trascorsi da quando è stato identificato il Paziente 1 in Italia. Ad accompagnare Mengoni, un quartetto d’archi.

Riflessione ma anche l’augurio che ciò che ci aspetta sia più sereno di ciò che abbiamo superato, l’anno che sicuramente ricorderemo tra i più difficili degli ultimi decenni.

Il primo trailer dell’evento, che si preannuncia già cosi essere davvero emozionante, è stato condiviso nella serata di ieri proprio dai Rai 1 attraverso i propri canali social. Vediamolo insieme:

La produzione che ha lavorato al progetto era attiva da qualche giorno in Città Alta. Il set del breve spettacolo è stato allestito e smantellato più volte. Importante era mantenere il più stretto riserbo e la sorpresa che andrà in onda dopodomani al termine del telegiornale della sera.

Dalle prime informazioni sembrerebbe che protagonisti del momento, avranno un ruolo fondamentale anche i centi rintocchi del Campanone. Rintocchi che per secoli alle 22 hanno avvertito la popolazione del coprifuoco. Rintocchi che negli ultimi mesi sono tornati a ricordarci del coprifuoco a cui siamo soggetti dallo scorso novembre.

“Ma la televisione ha detto che il nuovo anno // Porterà una trasformazione // E tutti quanti stiamo già aspettando”. Non ci resta che augurarci che questa esibizione e le parole di Lucio Dalla siano di buon auspicio non solo per la nostra Bergamo. Ma per l’Italia, per il mondo.