Un antico detto recita che le “persone belle sono quelle che ti lasciano senza parole con i loro fatti” e credo che proprio questa affermazione sia un’utile indicazione per descrivere l’evento della canonizzazione del Beato Palazzolo e di altri nove nuovi santi.

Infatti, si è svolta il 15 maggio 2022 a Roma la celebrazione con la quale sono stati proclamati dieci nuovi santi di cui cinque italiani e gli altri stranieri, in una Piazza San Pietro arricchita dalla presenza di oltre 45.000 persone provenienti da tutte le parti del mondo.

Svariate anche le autorità, tra cui il presidente della Repubblica Sergio Mattarella mentre a rappresentare la città di Bergamo era presente il sindaco Giorgio Gori.

Un evento internazionale che ha visto aderire, oltre alla rappresentanza italiana, anche una delegazione francese con la presenza del ministro dell’Interno Gérald Darmanin, di una dei Paesi Bassi con la presenza del ministro degli Esteri Wopke Hoekstra, di una proveniente dall’India con la presenza del ministro delle Minoranze Gingee K. S. Mathan, di una proveniente dall’Algeria.

Durante la santa messa, Papa Francesco ha pronunciato la formula prevista dal rito per Titus Brandsma, Lazzaro detto Davahasayam Pillai, Cesar de Bus, Luigi Maria Palazzolo, Giustino Maria Russolillo, Charles de Foucauld, Marie Rivier, Maria Francesco di Gesù Rubatto, Maria di Gesù Santocanale e Maria Domenica Mantovani, e ha tutti ha rivolto l’invito a lasciarsi ispirare da questi nuovi santi evidenziando come la sanità non consista in pochi gesti eroici ma nel vivere il quotidiano, spesso gravoso e provante, con l’energia che nasce dall’amore.

In rappresentanza del Comune di Torre Boldone ero presente anch’io e questo perché le suore Poverelle sono una presenza dal rivelante valore sociale e culturale per tutta la cittadinanza visto che, con il loro amore e il loro impegno, continuano a portare avanti proprio il messaggio evangelico nella forma e nello stile indicato proprio dal Santo Palazzolo.

Per questo, in contemporanea all’evento in Piazza San Pietro, sempre domenica 15 maggio 2022 è stata allestita sul sagrato della chiesa parrocchiale di Torre Boldone la mostra fotografica  itinerante che racconta la presenza del Palazzolo nel paese, organizzata da Circolo Culturale don Luigi Sturzo. Ricca di storia e particolarità questo percorso culturale, davvero ben illustrato e commentato, attira fin da subito l’attenzione del visitatore accompagnandolo in un viaggio davvero stimolante. Gli amici del Circolo Sturzo hanno proposto alcuni spunti di lettura attraverso pubblicazioni del passato ed attuali, oltre alle nuove immaginette del Santo Luigi Maria Palazzolo

La proclamazione della Santità sarà anche occasione per l’inizio di un percorso nel quale sono previsti altri eventi sempre nella parrocchia di Torre Boldone (scarica la locandina). Previsto anche un racconto per bambini, già in distribuzione presso le famiglie, dal titolo “I Burattini di Don Luigi Palazzolo” che ho avuto l’onore di poter scrivere e che è stato realizzato dalla Parrocchia con lo straordinario supporto e contributo del Parroco Don Leone Lussana e del curato Don Diego Malanchini.

FOTOGALLERY

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

, , ,

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale, scrittore di libri per l'infanzia, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli