Negli ultimi due anni i social media e la televisione ci hanno costantemente messo in evidenza i rischi che potevamo correre qualora, non rispettando alcune prescrizioni, saremmo entrati più facilmente in contatto con il Covid 19.

Tra questi c’è stato certamente il costante richiamo all’uso della mascherina e proprio questa pratica ha avuto anche una conseguenza sociocomunicativa imprevista: infatti, celati nella totalità del volto, le persone hanno imparato a prestare attenzione agli occhi degli altri essere umani reimparando quell’antica pratica comunicativa che basa tutto sullo sguardo.

Ralph Waldo Emerson diceva che “Una delle cose più belle in natura, dove tutto è meraviglioso, è lo sguardo, o l’incontro degli occhi; questa comunicazione rapida e perfetta che trascende parola e azione” e, se pensiamo attentamente alla nostra esperienza, possiamo constatare che effettivamente è così.

Tuttavia, ci possono essere parole di una profondità tale da facilitare questa connessione degli sguardi ed è questo il caso dell’autrice Elena Bernabè. Grazie ad Eticamente, un progetto editoriale nato nel 2011, ha dato vita ad un percorso di informazione la cui finalità è quella di permette al lettore di ricercare la propria Verità, di comprendere cosa è bene per sé stessi attraverso articoli di Psicologia, di Salute e Benessere, di Spiritualità, di Educazione e di Curiosità Costruttiva.

Si legge sul sito www.eticamente.net

“Nel 2018 EticaMente ha subito una grande trasformazione, di grafica e di identità e, cercando uno slogan che rappresentasse pienamente l’intento formativo perseguito, è nata la frase “EticaMente, la Cura dell’Anima “. Intendendo con Cura un interessamento premuroso e amorevole e con Anima il riferimento all’Io più profondo: un invito, quindi, a prendersi cura di sé stessi!”

Elena è anche autrice di tre bellissimi libri e quindi le chiediamo di aiutarci a comprendere il percorso che invita a fare attraverso ogni singolo progetto editoriale:

“Alla conquista delle stelle” è il suo primo libro: come nasce?

Scrivere un libro è un desiderio che mi porto dentro da bambina, ma che fino al 2020 non si è mai potuto realizzare. Durante il periodo di isolamento che noi tutti abbiamo vissuto a causa delle restrizioni messe in atto per arginare la diffusione del Covid-19, ho iniziato quotidianamente a pubblicare sul mio profilo FaceBook riflessioni, dialoghi e pensieri che quel periodo così insolito aveva fatto nascere nella mia interiorità. La scrittura era un modo di elaborare quel particolare momento della mia vita. I riscontri e i commenti a ciò che pubblicavo divenivano sempre più numerosi, giorno dopo giorno. Ho così deciso di raccogliere tutti i miei scritti di quel periodo, creando un libro che potesse essere un supporto nei momenti di crisi, una mano che accompagna, una presenza amorevole e accogliente. Con questa prima pubblicazione ho realizzato il mio sogno di bambina: tutto ciò che avevo vissuto fino a quel momento era stata una lunga, travagliata e meravigliosa preparazione della mia interiorità per giungere pronta a questo appuntamento con me stessa e con i miei sogni.

“La nonna” è il libro del 2021: cosa racconta?

Il mio secondo libro è stato un viaggio incredibile e affascinante nel mio albero genealogico. Per circa un anno mi sono tuffata alla ricerca delle mie radici: trascorrevo le giornate nei cimiteri, negli uffici delle anagrafi dei comuni, a far visita a miei parenti lontani. E’ stato un richiamo potente a ritornare nel passato per ricercare date, scovare vecchie fotografie, conoscere aneddoti particolari, svelare verità nascoste. In questo viaggio nel tempo ho percepito vicino a me una persona particolare, la mia bisnonna materna. Lei è stata la radice più importante del mio albero genealogico. Questa seconda pubblicazione è una celebrazione della figura della nonna. Sono particolarmente legata a questo libro: è una parte di me molto importante che sta viaggiando nel mondo.

“I tocchi dell’anima” è la novità del 2022: quale esperienza desidera far fare ai suoi lettori con questo nuovo libro?

Il mio terzo libro è stato pubblicato da pochissimo! E’ una raccolta di tutti i miei scritti pubblicati nel mio profilo FaceBook dell’ultimo anno. Mi piacerebbe riuscire a toccare l’anima di chi lo leggerà, come una carezza leggera e delicata, ma ugualmente potente. Sono dialoghi, riflessioni e poesie nate dalla quotidianità della mia vita. Sento spesso, infatti, la necessità di scrivere riguardo ad un’emozione o ad un pensiero, traendo da essi immagini che danno vita a dialoghi, fiabe e poesie. Come detto in precedenza, la scrittura è la mia cura, il mio rielaborare, il mio canale d’introspezione e mi sono resa conto quanto le mie parole possano smuovere anche l’interiorità altrui, non perché io abbia chissà quale dote, ma perché quando scrivo lo faccio solo ascoltando il mio cuore, mai la mia mente. E il cuore, si sa, arriva sempre ovunque.

Tutti i libri di Elena Bernabè (clicca qui)

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

Autore

Alessandro Grazioli

Marito e papà di 4 bambini, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, Business Unit Eticapro, Consigliere Comunale, scrittore di libri per l'infanzia, divulgatore e influencer sociale su Socialbg

Vedi tutti gli articoli