Press ESC to close

Redazione Socialbg

I partiti di centrodestra a Stezzano (Lega – Fratelli d’Italia -Forza Italia) sono uniti nel definirsi contrari al progetto di riorganizzazione degli uffici comunali, deciso dall’amministrazione che costerà ben 2 MILIONI 300 MILA euro.

La riorganizzazione degli uffici comunali di Stezzano prevista dall’amministrazione inoltre secondo noi è frammentaria, lacunosa e porterà molti disagi agli utenti. Questa riorganizzazione degli uffici comunali deriva dalla decisione dell’amministrazione di bloccare la costruzione della nuova biblioteca (per la quale i lavori erano già iniziati nello spazio dell’ex-CAG, uno spazio che sarebbe stato idoneo ad ospitare una biblioteca più grande e all’avanguardia) decidendo di “ampliare” quella già esistente all’interno del palazzo comunale. Questa operazione senza senso comporta una spesa che passa da 1’300’000€ alla cifra di 2.300.000 euro. Una spesa folle.

Così come è una spesa folle e insensata quella per lo spostamento del monumento dal piazzale del comune di Stezzano. Prendiamo atto che l’amministrazione comunale, a guida del centrosinistra, piuttosto che affrontare i reali problemi della nostra città, tra cui il sostegno alle imprese locali e la lotta contro l’abbandono dei rifiuti, preferisce spendere il denaro pubblico per spostare un monumento che, dove si trova ora, non arreca fastidio a nessuno.

Nelle scorse settimane alcuni cittadini avevano anche avviato una raccolta firme per evitare lo spostamento, ma questa non è stata evidentemente presa in considerazione dalla maggioranza. Questo modo di fare politica, cioè di non ascoltare le istanze delle persone e decidere sempre in maniera unilaterale, non lo condividiamo. Il confronto con le persone che partecipano attivamente alla vita della nostra città secondo noi dev’essere fondamentale.

Negli ultimi anni l’amministrazione ha anche aumentato le tasse comunali, addizionale IRPEF e aliquota IMU, in modo inaccettabile. Crediamo che i soldi degli stezzanesi debbano essere utilizzati per effettuare investimenti utili alla collettività, come il sostegno alle attività commerciali e lo stanziamento di fondi per incrementare la sicurezza. Lo spostamento insensato e immotivato di un monumento storico e la riorganizzazione interna degli uffici comunali a nostro avviso sono tutto tranne che utili.

Di fronte a tutto questo ricordiamo che l’attuale Amministrazione in campagna elettorale sventolava l’idea del “bilancio partecipato” per fare in modo che aumentasse la partecipazione dei cittadini a decidere come spendere i soldi del Comune. Più che bilancio partecipato dai cittadini ci sembra che questa Amministrazione stia facendo dei bilanci partecipati DALLE TASCHE dei cittadini, visto che le tasse comunali sono state aumentate a dismisura e senza nemmeno consultare le Commissioni e le minoranze.

Ora, quello che ci sorge spontaneo chiedere all’Amministrazione è se continuerà con questo modo di fare oppure si deciderà, alla buonora, di ascoltare i cittadini di Stezzano.

(Comunicato giunto in redazione e firmato dai responsabili della Lega Stezzano - Fratelli d’Italia Stezzano - Forza Italia Stezzano)

La Redazione è lieta di ospitare eventuali riflessioni che giungeranno dall’amministrazione comunale all’indirizzo socialbgnews@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Preferenze dei cookie