Anche la stampa internazionale di Europe Échecs, specializzata nel gioco degli scacchi, scacchi è approdata alla 37esima edizione di “ScaccoBratto 2017”, il festival scacchistico internazionale Conca della Presolana promosso dalla “Scacchistica Milanese”, sotto l’egida della Federazione italiana e del Comitato regionale lombardo e con la collaborazione del partner tecnico Scacchi Randagi. Una presenza che testimonia il grado di interesse che la manifestazione raccoglie tra i professionisti e gli appassionati del gioco dei re nella location dell’Hotel Milano della famiglia Iannotta.

Quasi superata la soglia dei 200 iscritti

Rispetto al leggero calo di presenza degli ultimi anno, il 2017 ha portato un’inversione di tendenza a ScaccoBratto 2017. “194 iscritti – precisa Andrea Gori della Scacchistica Milanese – 68 giocatori di alto livello e 14 federazioni presenti. Se consideriamo che all’evento concorrente di Porto San Giorgio (sulle spiagge marchigiane) hanno partecipato 90 persone, possiamo dire di essere pienamente soddisfatti”. Inoltre, “ScaccoBratto” ha superato quest’anno anche l’altro evento scacchistico di luglio in città che aveva portato alla palestra “Angelini” di Valtessea Bergamo 184 iscrizioni. “Segnali – riprende Gori – che ci fanno ben sperare per la prossima stagione in un luogo di straordinaria bellezza alle pendici della Presolana”.

La presenza Alexandar Slochevsky

Il festival si contraddistingue non solo per le sfide alla scacchiera, ma per gli eventi collaterali che accompagnano la kermesse scacchistica. Sicuramente il valore aggiunto è stata la presenza Alexandar Slochevsky, arbitro internazionale e Grande Maestro di Scacchi che ha tenuto un seminario sui metodi di allenamento di Sergej Karjakinin in preparazione con la sfida mondiale (persa) con il numero uno degli scacchi Magnus Carlsen. L’edizione 2017 va al maestro internazionale russo Nikita Petrov. A pari merito con 6.5 punti (ma penalizzati dal punteggio tecnico) seguono Harutyun Barseghyan (Armenia) e Duilio Collutiis (primo fra gli italiani).

Buona prestazione dei bergamaschi in gara

A ScaccoBratto 2017, il primo fra i bergamaschi nella gara magistrale è stato Salvatore Ventura (23°). Buona prova anche per la promessa femminile bergamasca Maria Andolfatto che per la prima volta si è confrontata con i big del torneo. Nei tornei minori da segnalare  l’ottima prestazione del bergamasco Nicolò Tiraboschi, primo posto al torneo cadetto.  Alle premiazione sono intervenuti, lodando l’evento, il consigliere del Comune di Castione della Presolana, Roberto Tomasoni, e Cristian Messa, presidente del consorzio di albergatori Cooraltur. Si è sottolineato come il festival abbia determinato anche un risvolto significativo sulle presenze: oltre 500 persone tra giocatori e accompagnatori hanno soggiornato a Castione godendosi, tra un match e l’altro,qualche giorno di vacanza e relax. (Bruno Silini)

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli