Evoluzioni mozzafiato, salti nel vuoto e colpi da ko sono garantiti. Non però nella New York di Central Park e del Rockfeller Center ma in uno spazio piú limitato contraddistinto da 64 caselle bianche e nere. Spider anche si toglie il costume e diventa un ombroso ed instabile Bobby Fischer, il leggendario campione di scacchi statunitense colui che decapitò l’incrontratato dominio russo nel gioco dei re. Pawn Sacrifice è il titolo del film. Racconterà soprattutto dell’epica partita contro Boris Spassky, ma scenderà anche nel dettaglio delle eccentricità del campione. Erano i lontani anni 70 ed il mondo sembrava dovesse esplodere da un momento all’altro. Ritroviamo l’ex spiderman in una performance con la quale, secondo alcuni, potrebbe ipotecarsi una forte candidatura per i prossimi Oscar.  Staremo a vedere.  Tobey Maguire sarà quindi Bobby Fischer: racconterà della sua vita, la sua crescita, il suo affermarsi come campione e fuoriclasse nel gioco degli scacchi e soprattutto del suo leggendario scontro con Boris Spassky, nel lontano 1972. Fu quello uno scontro che assunse un’enorme significato, smisurato, per certi versi oltre ogni logica. In quegli anni eravamo in piena Guerra Fredda e a scontrarsi, seppure per un titolo mondiale di scacchi, non erano semplicemente due bravissimi giocatori, ma le due potenze mondiali simbolo e artefici delle più o meno velate tensioni internazionali: USA e URSS.


Pawn sacrifice focalizza anche e soprattutto la psicologia particolare di Bobby Fischer che, secondo alcune interpretazioni tuttora oggetto di discussioni, sarebbe stato affetto dalla sindrome di Asperger. Lui aveva in ogni caso una personalità molto particolare: di umili origini, Bobby Fischer crebbe con un carattere schivo, poco adatto alle luci della ribalta mediatica alla quale fu sottoposto e ossessionato dal gioco degli scacchi. Insomma la sua eccentricità, mista ad un indiscusso talento, contribuirono a creare il personaggio. La sceneggiatura di questa pellicola sembra essere convincente al punto giusto: è stata scritta da Steven Knight (La promessa dell’assassino e Locke, fra i suoi ottimi lavori precedenti in cui è stato anche regista). La regia, che fu a suo tempo quasi assegnata a David Fincher, è affidata a Edward Zwick. Il cast di Pawn Sacrifice comprende Liev Schreiber (nel ruolo del campione sovietico Boris Spassky), Lily Rabe, Michael Stuhlbarg, Robin Weigert, Sophie Nélisse, Evelyne Brochu e Seamus Davey-Fitzpatrick, L’uscita del film è prevista per il 18 settembre 2015. Nel frattempo Pawn Sacrifice merita sicuramente qualche approfondimento. E noi lo faremo. Il trailer.


Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli