Press ESC to close

Bruno Silini

L’intervista al candidato sindaco Donatella Pezzoli (classe 1978, impiegata) in campo per le elezioni amministrative 2019 a Verdello con Lega – Lista civica Verdello



Perché ha scelto di candidarsi alla carica di sindaco?
Mi candido a Sindaco di Verdello per aderire alle sollecitazioni di tanti, per dare continuità all’attività politica espressa in questi anni, per confermare le tante proposte ed iniziative messe in campo e ancor di più mi ha convinto la voglia di lavorare insieme dimostratami da tante persone, rappresentanti di diverse categorie e di diversi ambiti cittadini.
Fare il Sindaco significa farsi carico di esigenze, aspettative, necessità, bisogni e speranze dei propri cittadini e dell’intero territorio; significa inventarsi e reinventarsi ogni giorno con nuove idee, per trovare soluzioni, per formulare progetti, per eseguire programmi. Ecco perché insieme alla mia squadra, intendo esplicitare e realizzare l’unico modo in cui vedo la politica, essere a servizio della collettività per conseguire il bene comune. 

Come valuta il lavoro svolto dal sindaco Albani in questi anni?
Avendo lavorato per 5 anni nella maggioranza guidata dal Sindaco Albani reputo il suo lavoro sicuramente positivo. Da lui ho imparato ad ascoltare le persone in ogni momento e valutare attentamente le necessità esposte e dare agli stessi un riscontro anche nel caso fosse negativo rispetto a quanto chiesto. Casa di riposo, piattaforma ecologica, progetto tangenziale e reperimento fondi sono stati interventi indispensabili per il paese. La continuità della sua amministrazione garantirebbe anche la continuità e la conclusione dei progetti in corso come la realizzazione della tangenziale ed il rifacimento dell’illuminazione pubblica.

Quale sarà la sua azione amministrativa in caso di vittoria?
Il mio impegno sarà per un progetto di sviluppo dell’intero territorio comunale che ha enormi potenzialità; per una attività chiara, trasparente, aperta al confronto, alle critiche ed alle proposte, con onestà, capacità e serietà. Il futuro è nostro e dando continuità con entusiasmo, possiamo realizzare quanto di meglio per i nostri giovani, i nostri figli e per noi stessi; grazie anche alle generazioni passate che ci hanno fatto da guida, se lo vogliamo tutti insieme tutto questo sarà possibile!

Tre doti che ritiene di possedere per amministrare nel modo migliore?
Sin dal primo giorno da assessore ho dato al mio paese la massima disponibilità, addirittura andando incontro alle esigenze degli operatori e organizzando incontri fuori dagli orari di appuntamento consueti. Continuerò a farlo con ancora più tenacia e determinazione.

C’è un ruolo strategico che il paese per il quale si candida potrebbe occupare nel contesto della nostra provincia?
Verdello, grazie alla nostra amministrazione sta ricoprendo un ruolo fondamentale per la provincia di Bergamo. Credere in un progetto, realizzarlo e condividerlo con gli enti superiori è stato determinante per recuperare i finanziamenti necessari per la realizzazione della tangenziale Est, che risolverà i problemi della viabilità provinciale.
Oltre alla volontà di risolvere il problema, il nostro comune ha già messo a bilancio 1.200.000 Euro per la sua realizzazione, che sommati ai 9.800.000 della Regione porterà alla sua realizzazione in tempi brevi

Come descriverebbe ad un estraneo il suo paese?
Un paese accogliente, dove le persone si conoscono e collaborano attivamente alla vita delle associazioni e all’attività del comune, linfa determinante per la socializzazione delle famiglie.

Quale è oggi la difficoltà maggiore nell’essere sindaco?
La difficoltà maggiore per un sindaco è l’organizzazione del gruppo da guidare, cosa che per me è sicuramente più facile visto che sono già stata in amministratore come assessore ed ho alle spalle un gruppo di lavoro ormai consolidato che ha fatto esperienza in maggioranza.

Come intende affrontare le situazioni di marginalità sociale del suo territorio?
La politica di austerità degli ultimi 15 anni ha generato il blocco completo degli investimenti sui territori e la conseguente riduzione dei redditi sulle famiglie. Ogni singolo caso deve essere valutato attentamente per trovare la soluzione ideale, ma soprattutto creare relazioni solidali tra le famiglie per portarle ad un mutuo aiuto. La relazione tra le famiglie permetterà in primis di soddisfare tra le stesse le piccole esigenze, mentre grazie alle segnalazioni sarà più rapido raggiungere l’utenza bisognosa da parte del comune.
Prevenire, raggiungere il bisogno tempestivamente ed intervenire velocemente significherà tenere bassa l’asticella del bisogno, questo ridurrà sensibilmente i costi per ogni singola problematica e permetterà alla parte pubblica di ampliare le offerte.

Il suo politico di riferimento (anche passato) e perchè?
Il mio politico di riferimento è sicuramente Matteo Salvini. Condivido completamente la sua politica, fondamentali per il nostro territorio sono : la sicurezza, pensioni, investimenti e un immigrazione controllata.

A un indeciso in cabina elettorale cosa gli direbbe per farsi votare?
Gli direi di informarsi e valutare attentamente quanto fatto per il paese dalle persone che si stanno candidando. Chi si candida lo deve fare non solo per ideologia politica o per protagonismo ma deve aver contribuito anche precedentemente alle attività del paese, in associazioni di volontariato. Troppo semplice dire mi metto a disposizione del paese quando precedentemente non si mai visto in nessuna attività.

Candidati Consiglieri: Albani Luciano, Androni Francesco, Belloni Gianmario, Cardinetti Luigi, Esposito Gianbattista, Maracani Marzio, Mercandelli Omar, Mossali Beatrice, Nervi Elena, Pezzotta Lucrezia, Sessantini Sandro, Zanga Veronica, Pezzotta Lucrezia.

Tutti i sindaci intervistati da socialbg.it




I candidati non ancora contattati che avrebbero piacere ad una intervista senza tagli o interpretazioni possono mandare un messaggio alla pagina facebook socialbg. Grazie

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli

Preferenze dei cookie