Home VITA BERGAMASCA LAGHI Elezioni 2019 Grumello del Monte, intervista al candidato sindaco Osvaldo Finazzi

Elezioni 2019 Grumello del Monte, intervista al candidato sindaco Osvaldo Finazzi

1175
CONDIVIDI
candidato sindaco Osvaldo Finazzi

L’intervista al candidato sindaco Osvaldo Finazzi (61 anni, imprenditore) in campo per le elezioni amministrative 2019 a Grumello del Monte con la lista civica “SìAmo Grumello



Perché ha scelto di candidarsi alla carica di sindaco?
Perché in molti  cittadini me l’hanno  chiesto e voglio mettermi a loro servizio. Dopo 20 anni, di cui 10 anni come consigliere e 10 anni come assessore, mi sono dissociato dall’amministrazione di Grumello perché non condividevo l’operato.

Un giudizio sull’operato dell’amministrazione negli ultimi cinque anni?
Durante l’operato degli ultimi cinque anni da me non condiviso, si è perso il contatto con i cittadini e con il tessuto sociale del paese (associazioni, giovani comunità) commettendo errori nelle scelte amministrative.

Tre doti che ritiene di possedere per amministrare nel modo migliore?
Saper ascoltare ,valutare, decidere, tutti indipendentemente dall’interlocutore.

Cosa manca al paese che lei si impegnerà a concretizzare?
Un forte legame tra amministrazione e cittadini, associazioni di volontariato. Occorre ripristinare le commissioni per una maggiore condivisione. Infine, fare comunità.

C’è un ruolo strategico che il paese potrebbe occupare nel contesto della nostra provincia?
Il nostro è già un paese strategico per la sua posizione geografica e i numerosi servizi che spaziano dal servizio al cittadino: Asl, Caserma comando Carabinieri, Pretura (Giudice di pace), Casello Autostradale, Stazione ferroviaria, Guardia Medica, sede distaccata dell’Inps.

Come descriverebbe ad un estraneo il paese per il quale si candida?
Come un bellissimo paese ai piedi della collina, la stessa un anfiteatro coltivato a vite che guarda sulla pianura  un paese da vivere.

Quale è oggi la difficoltà maggiore nell’essere sindaco?
Non poter utilizzare le risorse prodotte dal cittadino per il cittadino e avere uno Stato lontano dai sindaci che continua a trasferire loro responsabilità e competenze, ma non dà loro gli strumenti necessari per mettere in pratica tutto quanto.

Come intende affrontare le situazioni di marginalità sociale del suo territorio?
Con uno sportello di primo ascolto aperto a tutti i cittadini con l’obbiettivo di offrire una risposta tempestiva ai disagi legati a problemi psicosociali (solidutine, maltrattamento, abuso, problemi adolescenziali, dipendenze) che fornirà un primo sostegno e un orientamento verso servizi più adeguati.

Il suo politico di riferimento (anche passato) e perché?
Sandro Pertini, perché era sincero e diceva quello che pensava.

A un indeciso in cabina elettorale cosa gli direbbe per farsi votare?
Che alle parole preferisco i fatti e che la mia lista è composta da persone competenti motivate e aperte al dialogo, belle figure che sicuramente porteranno un cambiamento in tutti i sensi a questo paese che si merita molto di più.

Candidati consiglieri: Belotti Alfredo, Benini Carla Fiorenza, Finazzi Alberto, Finazzi Davide, Gagni Serena, Giana Alessia, Murante Cristiano Giuseppe, Pezzotta Alessandro,
Ravelli Roberta Maria Grazia, Savoldi Tommy, Verzeletti Sabrina, Zambelli Gianluigi.

Tutti i candidati sindaci intervistati da socialbg.it