La Polizia Locale di Bergamo, nel pomeriggio di mercoledì 3 febbraio ha arrestato R.M., un uomo di 41 anni di Bergamo. L’accusa è quella di coltivazione, produzione, raffinazione finalizzata alla cessione o alla vendita di sostanza stupefacente. All’interno della sua abitazione ritrovata infatti una coltivazione di Marijuana con 33 piante e quasi 4 mila euro in contanti.

L’intervento degli agenti della Polizia aveva l’obiettivo di controllare una semplice segnalazione di musica ad alto volume che proveniva da un’abitazione. Una volta sul posto però avevano sentito un odore di marijuana che proveniva dall’appartamento dell’uomo. Non appena aperta la porta, hanno infatti intravisto un contenitore in vetro contenente la sostanza stupefacente.

Nell’appartamento, gli agenti hanno trovato altri contenitori in vetro, una busta contenente della marijuana, un bilancino di precisone e ben 5 serre allestite per la coltivazione, dotate di impianti di irrigazione, illuminazione, ventilazione ed essiccazione professionali. Al loro interno in totale 33 piante di marijuana e 3.640 euro in contanti.

Il pubblico ministero ha prima disposto gli arresti domiciliari per l’uomo, in attesa della direttissima svolta nella mattinata di giovedì. L’arresto è stato convalidato e R.M. è stato rinviato a giudizio.

Leggi anche: Curno: 25enne arrestato per detenzione e spaccio di droga

 

Tagged in:

,