Il lungo periodo di lockdown che l’Italia ha dovuto affrontare nei mesi scorsi ha favorito lo sviluppo di nuove modalità di acquisto e tra queste ha sicuramentet messo in luce la grande importanza delle consegne a domicilio.

Ecco perchè anche a Bergamo si è deciso di puntare sui noleggi di scooter elettrici per il delivery: a partire da luglio, anche a Bergamo (come in altre città tra le quali Milano, Roma, Genova, Torino, Firenze, Salerno, Siracusa e  Palermo) saranno presenti ben 9 “deliverent point”, con una flotta complessiva di ben 50 veicoli.

Alessandro Gaffino, manager di Askoll Eva, l’azienda vicentina che fornirà il servizio di delivery, ha cosi spiegato cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi: “Il nostro obiettivo è quello di attivare entro la fine del 2020 circa 50 point con una flotta di 250 veicoli, Con la piattaforma Deliverent vogliamo diventare il punto di riferimento per la mobilità elettrica Professionale”

L’azienda infatti, attraverso la nuova piattaforma Deliverent, vuole mettere a disposizione delle aziende (ristoranti e non) un servizio di scooter elettrici allestiti, in pronta consegna e con formule di noleggio a breve termine. Saranno infatti disponibili tariffe per fasce orari, giornaliere, settimanali o mensili. Si andrebbe dai 9 euro per un noleggio di 4 ore fino ad un massimo di 230 euro per un noleggio mensile. Questo servizio sarà utile per gestire i grandi flussi di consegna, cosi come è stato ad esempio durante i mesi di lockdown.

Il progetto è stato molto apprezzato dall’Assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo, Stefano Zenoni: “Le consegne a domicilio sono aumentate durante l’emergenza Covid. Grazie ai mezzi elettrici si risolvono le problematiche legate all’inquinamento e all’ingresso nelle Ztl”. Lo stesso Zenoni è stato colui che ha favorito l’incontro tra l’azienda vicentina, il Distretto Urbano del Commercio, Ascom e Confesercenti.

Per favorire le consegne a chi ne ha necessità durante questo particolare momento storico che la città di Bergamo sta affrontando, Palafrizzoni ha prorogato fino al 30 settembre la libertà di consegna a domicilio nelle zone a traffico limitato. A partire da ottobre però, solo i mezzi elettrici saranno ammessi oltre le fasce orarie di carico e scarico.

Print Friendly, PDF & Email

Tagged in:

,