Operazione Tedoldi 2.0 n.5

Il giorno fatidico è arrivato. Stasera, mercoledì 29 settembre 2021, il Circolo di scacchi di Treviglio trasferisce la propria sede a Spirano. La nuova sala, di circa 300 metri quadri, si trova in via Misericordia 5, nella sala Conca sopra la biblioteca civica.

Per la vita del nostro sodalizio è un passaggio epocale. La nascita avvenne mezzo secolo fa, nel 1971. Erano tempi entusiasmanti, in cui gli scacchi d’alto livello erano dominati dai giocatori dell’Unione Sovietica ma uno statunitense, Bobby Fischer, si stava lanciando da solo contro quel sistema. L’anno dopo, nel 1972, avrebbe strappato il titolo Mondiale al campione russo Boris Spasskij.

A Treviglio un nucleo di appassionati seguiva quella storia, spostandosi nel tempo di bar in bar, poi in locali messi a disposizione dal Comune. Nell’ultimo decennio la sede è stata presso pof.

Oggi, un paio di generazioni dopo, quel Circolo di amici si è adeguato ai tempi diventando Asd, Associazione sportiva dilettantistica (è la burocrazia del Coni, Comitato olimpico italiano, che lo richiede). Siamo diventati Scacchistica Bassa Bergamasca, per rimarcare il fatto che siamo il gruppo di riferimento di un territorio, non soltanto di una città. A Treviglio svolgeremo ancora delle attività, così come in altri paesi come Ciserano, dove è attivo il gruppo Ars Lusi Scaecc.

La pandemia del Covid 19 ha un po’ fermato la nostra attività, ma tramite gli amici del Circolo Mafalda l’Amministrazione comunale di Spirano, con in testa il sindaco Yuri Grasselli, ci ha fatto una proposta che non potevamo rifiutare.

E così ripartiamo. I giorni d’apertura sono mercoledì sera e sabato pomeriggio. Ricominceremo con i tornei. Con i corsi per principianti e stage di perfezionamento per agonisti. Coinvolgeremo ragazzi e adulti.

Come avrete capito ci sono dentro anche io, come direttore tecnico. Perché gli scacchi sono questa bella cosa, in cui pensi di entrare magari solo per fare qualche partita e poi ti prendono e fai tante altre attività. Diventi parte di una storia più grande.

(L’Operazione Tedoldi è una cosa che mi riguarda personalmente. È cominciata da una chiacchierata fatta al Circolo scacchistico di Treviglio intorno al 2007, e da una domanda che molti giocatori si pongono: un adulto che sappia giocare già da molti anni, pur essendo una schiappa come il giorno prima di imparare il gioco a che livello agonistico può arrivare…? Secondo un’opinione consolidata il limite è 2000 elo. Io ci sto provando)

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Guido Tedoldi

Nato nel 1965 nel milieu operaio della bassa Bergamasca. Ci sono stato fino ai 30 anni d’età, poi ho scelto di scrivere. Nel 2002 sono diventato giornalista iscritto all’Albo dei professionisti. Nel 2006 ho cominciato con i blog, che erano tra gli avamposti del futuro. Ci sono ancora. Venite.

Vedi tutti gli articoli