La Società del Quartetto di Bergamo vanta il primato storico di più longeva (oltre un secolo) associazione musicale di concerti. E va dato atto alla sua serietà nella programmazione artistica tant’è che scorrendo l’elenco delle personalità che nel corso dei decenni hanno onorato i vari cartelloni musicali si trovano i nomi dei maggiori solisti e gruppi cameristici italiani ma anche internazionali. Persino uno dei più grandi e importanti compositori del novecento è stato ospite a Bergamo della Società del Quartetto: l’ungherese Bela Bartok.

Tale serietà artistica è stata confermata anche in questo ultimo e tribolato periodo. Nel 2020 il sodalizio è riuscito a programmare e condurre in porto l’intera (tranne un appuntamento) stagione concertistica. E ora, a inizio 2021, ha già diffuso il cartellone della prossima stagione –  la numero 117!-  che si aprirà il prossimo 14 aprile per concludersi il 7 giugno, attraverso nove serate concertistiche.
Il primo appuntamento (Sala Piatti, Città Alta, h. 21) vedrà alla ribalta un Duo eccellente composto dal noto violinista Domenico Nordio e dal pianista Orazio Sciortino che eseguiranno musiche di Mozart, Mendelssohn e Beethoven con la celebre Sonata “A Kreutzer”. Ovviamente su nove concerti ben cinque avranno per protagoniste delle formazioni quartettistiche. A partire dalla seconda serata (19 aprile) che ospiterà il Quartetto Henschel (Germania) su musiche di Beethoven, Schubert, Sostakovic, Dvorak. I musicisti d’oltralpe replicheranno il concerto all’ospedale Papa Giovanni XXIII in omaggio a Bergamo per la pandemia.

Si proseguirà il 3 maggio con un recital pianistico di Mario Patuzzi su brani di Bach-Busoni, Liszt, Brahms.  Quindi il 10 maggio toccherà al Quartetto di Venezia cimentarsi con opere di Mozart, Wolf, Beethoven, Donizetti, Verdi. Seguirà il 20 maggio il Quartetto Liskamm con musiche di Bartok e Beethoven. Il 24 maggio sarà la volta del duo di contrabbassi José Trigor e Maria Krykoum accompagnati al pianoforte da Roberto Paruzzo su musiche di Bottesini, Frank, Ravel.
Il 29 maggio recital della violoncellista Caterina Isaia accompagnata dalla pianista Svetlana Kosenko su brani di Brahms, Schumann, Beethoven, Piazzola. Infine il 7 giugno Gianluigi Trovesi alle ance e Fabio Piazzalunga al pianoforte suoneranno musiche afroamericane. L’abbonamento costa 180 euro. Info 035.243311, sede di via partigiani, 11 – Bergamo.


Le registrazioni delle passate stagioni si possono ascoltare sulla pagina Facebook

Tagged in: