Sig. Dario Ceruti, Militante nel Movimento 5 Stelle e Assessore del Comune di Ponteranica sono un Vot…


 

lettera… Volontario Osservatore del Territorio di Torre Boldone, mi chiamo Giovanni Rotini, mi trova facilmente in FB ed i miei post sono commentabili (a differenza dei suoi che sono blindati …). Nell’articolo “Ponteranica sicura con 20 volontari” apparso sull’Eco di Bergamo, viene riportata una Sua intervista nella quale Lei afferma che “i Vot (di Torre Boldone) sono caratterizzati da una militarizzazione del lavoro e percorrono il territorio in squadre”.

Io non l’ho mai vista a Torre Boldone e Lei probabilmente non ha mai visto i VOT sul territorio, non sa niente del nostro stretto e cordiale rapporto con TUTTI i cittadini, non sa come ci muoviamo in paese, insomma, non sa niente di noi (fino a prova contraria …), però, si permette di dire bugie sugli organi di stampa, accostando accuratamente la parola “militarizzazione” a “squadre” …; non sa ( o fa finta di non sapere …) che i dati ufficiali, ossia quelli trasmessi dalla Prefettura di Bergamo, presentano un miglioramento della situazione relativa a furti a Torre Boldone pari a circa il 90% in meno rispetto al 2014, quando il VOT non esistevano.

Non ci conosce, non sa che siamo in gran parte padri di famiglia che regalano parte (tanta parte ….)  del loro tempo per la sicurezza dei propri cittadini, non sa come ci siamo costituiti, …. insomma … ignora totalmente chi siamo ma Lei parla, parla … e ci denigra sugli organi di stampa, dicendo bugie e ammiccando paventate militarizzazioni, squadre, …. magari poi in seguito aggiungerà ronde … poi armate … e non ci sarà limite alle sciocchezze che potrebbe dire …. da perfetto estraneo e non conoscitore della situazione reale ed oggettiva.

Perché???

Lei in quanto Assessore di Tutti i cittadini di Ponteranica, in una giunta di Sinistra, dovrebbe comunque tenere un atteggiamento distaccato e super partes rispetto ai propri cittadini e tanto più, rispetto ai cittadini di altri comuni vicini, senza schierarsi rispetto ai diversi modelli di operatività per garantire la “sicurezza”, facendo l’occhiolino da una parte al modello del “controllo del vicinato” tanto caro alla Sinistra Buonista …… e criticando dall’altra i sistemi non ritenuti vicini alla Sua area politica, dicendo bugie su modelli a Lei sconosciuti, tentando di infangare l’operato di persone/volontari che non conosce nemmeno e offendendo una organizzazione che OGGETTIVAMENTE ha dato frutti e risultati quasi eclatanti e riconosciuti.

Mi chiedo Perché?

A meno che, l’intervista, non sia stata fatta all’Assessore, ma al politico Sig. Dario Ceruti del Movimento 5 Stelle; allora, con questa precisazione, tutto quanto da Lei affermato sui VOT sarebbe stato parte di una becera contrapposizione politica non basata su DATI OGGETTIVI, pertanto, fine a se stessa ; ma Lei, invece, nell’intervista parla da Assessore, non da politico, e quindi ciò è profondamente scorretto .

Le chiedo in futuro di rispettare l’operato degli altri, prima di criticarlo sugli organi di stampa e prima di infangare gente a Lei sconosciuta; quando a Ponteranica sarà riuscito ad ottenere un miglior risultato OGGETTIVO rispetto ai VOT di Torre Boldone, quando la Prefettura lo riconoscerà ufficialmente, dopo che avrà speso tempo e fatica per ottenere un miglior risultato, allora …. e solo allora, potrà permettersi da Assessore super partes di criticarci o offenderci … non prima.

Con profonda disistima
Giovanni Rotini

Print Friendly, PDF & Email

Autore

Bruno Silini

Giornalista di PrimaBergamo, precedentemente dell'Eco di Bergamo. Blogger, content editor, esperto di social network. Autore con Evi Crotti e Alberto Magni del libro "L'immagine e l'anima. Donne famose del '900" pubblicato nel 2007. Nello staff comunicazione della Cisl Bergamo. Iscritto all'albo dei giornalisti della Lombardia.

Vedi tutti gli articoli