Home Cultura Il successo della rassegna organistica in Valle Imagna nonostante il Covid

Il successo della rassegna organistica in Valle Imagna nonostante il Covid

Milena Mansanti all'organo della chiesa di Fuipiano Imagna

Anche per questo tribolato 2020 gli organizzatori dell’associazione “Oltre Confine“, e in particolare il suo direttore artistico Giuseppe Capoferri, sono riusciti a mettere in cantiere la bella rassegna organistica della Valle Imagna che per tre estati consecutive ha attirato l’attenzione dei turisti e l’interesse degli appassionati.

Una rassegna che si distingue qualitativamente da tutte le altre in quanto ai consueti appuntamenti concertistici affianca una valida masterclass di studio dell’organo. Altro valore aggiunto il fatto di essere aperta non solo agli studenti dei conservatori e delle scuole di musica e dei professionisti ma anche agli amatori.

Dunque la quarta edizione dedicata al re degli strumenti ha preso il via lo scorso 25 luglio con un suggestivo concerto nella chiesa di Fuipiano Imagna dell’organista Milena Mansanti titolare del duomo di Berceto in provincia di Parma. Naturalmente l’obiettivo di “Oltre Confine” è la valorizzazione degli organi presenti sul territorio patrimonio artistico e culturale delle parrocchie di tutta la comunità montana.

Questa iniziativa ha pertanto incontrato il favore delle amministrazioni comunali e delle parrocchie valdimagnine unitamente all’amministrazione della Provincia di Bergamo, alla Pro loco Costa Valle Imagna, Infopoint Valle Imagna, Centro studi Valle Imagna oltre a numerose aziende del territorio.

Il secondo concerto del cartellone andrà in scena giovedì 13 agosto alle ore 21 sull’organo della chiesa dedicata a Maria Vergine di Costa Valle Imagna dove l’organista Damiano Rota suonerà con il baritono Giuseppe Capoferri. Concerto in memoria delle vittime Covid. Saranno eseguite composizioni di Donizetti, Mendelssohn, Franck, Dubois, Mascagni. Quindi si prosegue giovedì 20 agosto nella chiesa parrocchiale S. Bartolomeo apostolo di Ubiale Clanezzo. Protagonisti 2 giovani organisti bergamaschi scelti dalla stessa associazione “Oltre Confine” per il merito conseguito nel corso della masterclass 2019: Matteo Arrigoni e Emilio Moriggi.

Venerdì 4 settembre, in occasione della festa della Madonna della Cornabusa, Gianluca Maver si esibirà sull’organo della chiesa di S. Omobono Terme con la partecipazione del soprano polacca Dominika Zamara. A concludere la manifestazione il concerto con gli alunni selezionati dalla masterclass (dal 24 al 26 agosto) tenuta dal maestro Jean Baptiste Monot sull’organo Zanin della parrocchiale di Costa Imagna. Un organo speciale inaugurato di recente (2004) su progetto del maestro Francesco Finotti, unico organo sinfonico del territorio.